Scuola di musica e liuteria popolari a Isola del Gran Sasso.

Laboratori artigianali per imparare a costruire strumenti musicali popolari come zampogne, pifferi, organetti, tamburi e grancasse. E poi specifici corsi di musica e canto popolare per dare nuova voce a stornelli, canti a serenata, ballate e filastrocche della tradizione. Per tramandare ai giovani la ricca tradizione musicale popolare abruzzese. E arrivare a formare, insieme agli adulti, l’Orchestra Popolare del Gran Sasso: un’orchestra intergenerazionale e interculturale che possa divulgare il patrimonio sonoro regionale e offrire ai ragazzi l’accesso gratuito alla formazione musicale.

La scuola è nata grazie al Comune di Isola del Gran Sasso e al progetto RAdiCI selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, la scuola di musica popolare e liuteria artigianale “I suonatori della Valle Siciliana”. L’inaugurazione si è svolta ieri sera nei locali dell’ex edificio scolastico di Fano a Corno (Isola del Gran Sasso, Teramo).

Precedente Missione Radio fa suonare la musica emergente di qualità. Successivo Setak, il futuro delle radici.